Città / Stazioni » Pescara

 

L'obiettivo generale dell'Help Center, aperto nel luglio del 2010, è quello di costruire una più completa rete integrata di interventi mirata a monitorare, mantenere il contatto, accogliere e prendere in carico le persone che rientrano nel gruppo target. Il centro vuole dunque integrare, aumentare e mettere in rete, le risorse presenti in città rivolte alle tante persone senza dimora che vivono in stazione ferroviaria. Intende quindi misurare il bisogno diffuso di welfare (accoglienza, supporto, orientamento) per le popolazioni che gravitano intorno alla stazione ferroviaria (donne, uomini e minori, senza dimora, spesso tossicodipendenti che si prostituiscono, immigrati extracomunitari, molto spesso clandestini devianti, prostitute e transessuali che usano sostanze psicotrope) e le opportunità di un collegamento di queste con le politiche di sviluppo urbano della città di Pescara per realizzare una maggiore integrazione territoriale e degli standard omogenei di welfare. Dunque rilevare bisogni (della popolazione viaggiante e della popolazione accogliente) e fabbisogni formativi (del personale addetto), promuovere strategie di welfare e di pianificazione urbana, avviare buone pratiche di intervento, definire e validare delle Linee guida di welfare.

Obiettivi specifici:

  • Attivare azioni pilota/luoghi di prima accoglienza e ristoro;
  • Costruire e rafforzare percorsi di monitoraggio, invio e presa in carico delle persone senza dimora;
  • Sperimentare percorsi di sostegno adeguati e modulati sulle caratteristiche individuali, per consentire ai soggetti di misurarsi con le opportunità sociali disponibili;
  • Conoscere e indagare le caratteristiche delle popolazioni che gravitano nelle stazioni ferroviarie (viaggiatori, migranti in generale, gruppi marginali), i loro bisogni in termini di accoglienza, supporto e orientamento, l'eventuale presenza di conflitti e il grado di integrazione esistente tra autorità ferroviarie e cittadini in termini di politiche di welfare e di sicurezza;
  • Promuovere la solidarietà da parte della comunità locale;
  • Costruire sistemi di collaborazione e dialogo tra autorità ferroviarie e locali, attivazione di una rete formale tra la città di Pecara per scambio di informazioni, buone pratiche e conoscenze, sviluppo di sistemi di disseminazione e diffusione dei risultati progettuali, definizione di Linee guida e orientamenti comuni;
  • Istituire un "Tavolo cittadino dei Servizi per le persone senza dimora", coordinato dal Comune, che ha lo scopo di promuovere e consolidare un coordinamento operativo fra i Servizi pubblici, soggetti del Terzo settore e Volontariato locale.


Scheda Help Center

Rapporto annuale Help Center ONDS 2017


Totale ingressi 12.533
Totale azioni sociali 43.232
Totale utenti 570
Totale nuovi utenti 209

Associazione On the Road ONLUS


L’Associazione di Volontariato On the Road è attiva dal 1990 per intervenire nei fenomeni della prostituzione e della tratta, con particolare riferimento alla prostituzione di donne e minori immigrate, spesso vittime della tratta di esseri umani a scopo di sfruttamento sessuale, ma anche per sfruttamento lavorativo, accattonaggio, ad opera di soggetti ed organizzazioni criminali. È iscritta nella Seconda Sezione (ex Terza Sezione) del Registro di enti e associazioni che svolgono attività a favore degli stranieri immigrati ai sensi dell’art. 42 comma 2 del Decreto Legislativo 25 Luglio 1998, n.286.

La mission di On the Road è di promuovere i diritti e l’inclusione sociale delle persone vittime di tratta e di diverse forme di grave sfruttamento, di rifugiati e richiedenti asilo, della violenza sulle donne e delle persone colpite da discriminazione ed esclusione nei fenomeni della prostituzione, delle migrazioni, delle gravi marginalità sociali, delle nuove povertà.

L’attività di On the Road è continuamente tesa ad una dinamica di connessione circolare tra il lavoro con le persone in condizione di tratta, sfruttamento, marginalità e il contributo allo sviluppo delle politiche e dei modelli di intervento di settore, tra teoria e prassi, nelle dimensioni locale, nazionale, transnazionale.

Fondamentale in questa ottica, e ai diversi livelli, l’approccio integrato e multi-agenzia, che si basa sul concetto delle responsabilità condivise, nel rispetto dei ruoli di ciascun attore.

L'associazione promuove la tutela e i diritti delle persone e dei gruppi realizzando interventi e servizi basati sulla centralità dei diritti della persona con un approccio di empowerment e sviluppati in una ottica globale ed integrata:

  • unità mobili di intervento nella prostituzione e nella tratta a scopo di sfruttamento sessuale in strada, appartamenti, locali notturni;
  • numero verde in aiuto alle vittime di tratta;
  • drop in center (sportelli di ascolto, sostegno, consulenza sociale e giuridica, orientamento);
  • realizzazione di programmi di assistenza e inclusione sociale attraverso diversificate strutture di accoglienza e diversificate misure di presa in carico, formazione, socializzazione;
  • consulenza e assistenza legale;
  • orientamento, formazione professionale e in impresa, inserimento lavorativo;
  • lavoro con le comunità locali e la cittadinanza;
  • lavoro di rete con le diverse agenzie del territorio.

Servizi Offerti

Centro Polivalente Diurno:

  • Informazioni, counseling, colloqui individuali di segretariato sociale;
  • consulenza legale (su appuntamento);
  • colloqui psicologici e di orientamento;
  • accompagnamento presso i servizi socio-assistenziali territoriali;
  • interventi educativi di "accompagnamento" ed "orientamento" territoriale: ricerca di lavoro, reinserimento sociale, sistemazione abitativa, ecc.;
  • sportello telefonico rivolto all'utenza dei Senza Dimora, ma anche all'intera cittadinanza, ai Servizi e alle Forze dell'Ordine, per raccogliere segnalazioni, fornire informazioni ed attivare i dispositivi del progetto;
  • attività ricreative e ludiche (ping pong, giochi di carte, ascolto musica).

Centro Polivalente Notturno e Mensa:

  • invio alla struttura di accoglienza diurna e notturna del progetto stesso;
  • distribuzione di alimenti di prima necessità;
  • mensa con pasti da asporto;
  • servizio igienico utilizzabile anche da portatore di handicap fisico;
  • servizio docce, lavanderia;
  • distribuzione di vestiti (locale-guardaroba);

Unità Mobile particolarmente attenta ad interventi mirati ai fenomeni della prostituzione (donne e minori immigrate) e della tratta.

Orari

Dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 22, sabato e domenica dalle 18 alle 22.
  • Data apertura Help Center: luglio 2010

Ubicazione Centro

  • Città: Pescara
  • Stazione: Pescara
  • Numero Stanze: 18
  • Ampiezza totale spazi (mq): 410

Comune di Pescara

Help Center


ENEL CUORE

Ristrutturazione locali


IKEA

fornitura di arredi e accessori


Contatti Ente gestore


Contatti Help Center

  • Responsabile: Antonello Salvatore
  • Indirizzo: Via Enzo Ferrari I - 65124 Pescara (PE)
  • Telefono: 0854429908 - Sede 0861 796666/762327
  • Fax: 0861 765112
  • E-mail: pescara@onds.it

La stazione

Nata nel 1927 dall’unione dei comuni di Pescara e Castellammare Adriatico, la città attuale è il maggiore centro abruzzese, capoluogo di provincia e sede, con L’Aquila, di molte istituzioni regionali. I suoi quasi 130mila abitanti salgono fino a 330mila, se si tiene conto della vasta area dell’hinterland, che ha in Pescara il suo punto di riferimento. Con questi numeri la città, che pur non ha grandi dimensioni territoriali, presenta tutte le caratteristiche e i problemi delle grandi aree metropolitane, cui si sommano quelli specifici delle città portuali. Per un numero rilevante di persone in stato di povertà estrema, gruppi marginali e devianti, Pescara diventa un polo di attrazione, soprattutto nell’area ferroviaria. La stazione, infatti, è uno dei nodi principali della dorsale adriatica e serve 3,5 milioni di passeggeri ogni anno, che trovano sul grande piazzale esterno i collegamenti con le maggiori linee di trasporto urbano ed extraurbano. L’edificio attuale è stato inaugurato nel 1987 ed è quindi concepito con criteri moderni e funzionali, ampi spazi e soluzioni strutturali e decorative interessanti. Di grandi dimensioni è anche l’Help Center, che si trova direttamente alle spalle dell’edificio principale, in una struttura polivalente che offre anche un presidio mobile, denominato “unità di treno”, un centro diurno e un dormitorio di emergenza. Il centro “Train de vie” integra l’accoglienza con laboratori, attività ricreative e sostegno all’inserimento lavorativo.